News IT

Come interagire con le aziende a gestione familiare

Come consulente freelance, è piuttosto comune lavorare con aziende a gestione familiare.
Sebbene “azienda familiare” suoni come “piccola/media impresa”, in Germania, Italia e Spagna, tra le prime 1.000 imprese rispettivamente il 40, il 44 e il 35 per cento sono imprese familiari (fonte “Osservatorio Aidaf 2020”).
Un elemento importante che differenzia le aziende a conduzione familiare è se abbiano aperto posizioni manageriali all'esterno o abbiano deciso di mantenere il pieno controllo dei ruoli chiave, lasciando alle risorse esterne solo incarichi operativi e/o di livello inferiore.
Nel primo caso è probabilmente più facile interagire con il management: da un lato, la famiglia è già abituata a trattare con gli estranei, a delegare compiti e fidarsi di loro; dall’altro, i dipendenti che non sono membri della famiglia possono trovare in un professionista esperto un prezioso alleato per sostenere le proprie iniziative.
Ho vissuto personalmente entrambi i casi e vorrei evidenziarne le differenze e spiegare le sfide che comportano entrambe le situazioni.
Nel primo caso, sono stata invitata a supportare un'azienda dal loro Direttore Generale appena assunto, un professionista esperto che ha avuto l'arduo compito di guidare il periodo critico dopo il cambio generazionale. Ho lavorato direttamente con lui, raramente interagendo con la famiglia, e questo è finito per essere uno dei problemi principali: molte parti del mio lavoro non erano note ai membri della famiglia e talvolta arrivavano alle loro orecchie incomplete ed imprecise.
Se sei un consulente sufficientemente senior, il mio suggerimento è di cercare di interagire il più possibile con i proprietari dell'azienda in quanto sono loro che pagano il tuo compenso e dovrebbero percepirne il controvalore. Naturalmente, le dimensioni dell'azienda e il tipo di progetto in cui sei coinvolto sono elementi rilevanti per determinare il corretto il livello di esposizione al quale dovresti mirare.
Un'altra lezione che ho imparato da quell'esperienza è non prendere posizione nelle battaglie familiari. È importante rimanere neutrali e riconoscere che il tuo ruolo nell'azienda consiste nel fornire consulenza aziendale a tutta la famiglia, anche se ci sarà sicuramente uno dei membri della famiglia che ritieni più in linea con il tuo pensiero.
Nel secondo caso, sono stata presentata a un membro della famiglia da un contatto comune. Il rapporto diretto ha aiutato a definire obiettivi ed aspettative in modo trasparente ed ha permesso agli imprenditori di familiarizzare gradualmente con un consulente esterno.
Inoltre, lavorando a stretto contatto con un membro della famiglia, ho potuto comprendere la sua prospettiva e visione aziendale e adattare di conseguenza alcune parti del mio lavoro, per massimizzare i risultati.
D'altra parte, quando interagivo con i dipartimenti interni coinvolti nell'ambito del mio progetto, ho avuto la sensazione che i dipendenti mi guardassero come il "consulente privilegiato" che riceve un sacco di soldi per suggerire cose di cui erano già a conoscenza.
Anche se avevo il pieno supporto della famiglia, in quel caso la parte più difficile è stata ottenere la fiducia delle persone ed è stata per me una missione importante, in quanto la loro collaborazione era fondamentale per il successo del mio progetto.
In generale, lavorare per un'impresa familiare ha i suoi vantaggi e svantaggi. Che tu sia un consulente esterno o un membro della famiglia, avere successo in un'azienda a conduzione familiare può essere difficile.
I pro e i contro possono essere riassunti come segue:

PRO
  • Un'azienda a conduzione familiare può avere un ambiente più rilassato, e questo può essere piacevole anche per i non membri della famiglia. Alcune aziende trattano tutto il personale come una famiglia, il che può creare un meraviglioso ambiente di lavoro
  • In un'azienda familiare può essere più facile prendere decisioni importanti. Invece di dover attraversare più livelli di burocrazia, comuni nelle grandi organizzazioni, le aziende a conduzione familiare sono spesso più flessibili. Se hai bisogno dell'approvazione per un progetto, è più probabile che tu ottenga una decisione rapida.
  • Quando una famiglia gestisce un'azienda, il desiderio di mantenerla profittevole e stabile per le generazioni future è solitamente molto forte e questo consente di avere una visione coerente, non influenzata da facili entusiasmi a breve termine o ricchi bonus del management.

CONTRO
  • Se proponi di apportare cambiamenti che secondo te miglioreranno il modo in cui l'azienda lavora, potresti incontrare resistenze da parte dei familiari. Potrebbero vedere le tue azioni come dannose e agire in modo conservativo, spingendo per mantenere tutto invariato.
  • Le diverse opinioni dei membri della famiglia possono creare attriti e compromettere l'imparzialità delle decisioni. In particolare, la vecchia generazione potrebbe essere ostinatamente legata alle “best practice” che - anni prima - ne hanno determinato il successo, indipendentemente dall'evidenza che i tempi sono cambiati in termini di mercati, tecnologie, clienti, ….
  • È facile sentirsi esclusi e perdere pezzi importanti del quadro generale, soprattutto se i membri della famiglia non sono abituati a condividere le loro conversazioni con professionisti esterni.

RACCOMANDAZIONI
  • Non prendere posizioni: se i membri della famiglia sono in disaccordo, cerca di rimanere neutrale. Ascolta i loro problemi, ma non lasciarti coinvolgere né cerca di risolvere le loro divergenze: spesso c’è sotto più di quanto tu possa vedere
  • Sii consapevole della tua posizione di consulente: abbi come obiettivo i risultati dell'azienda, sempre tenendo conto del suo patrimonio culturale e della sua storia, e sii conscio del fatto che per trattare con le famiglie è necessaria una combinazione bilanciata di competenze professionali ed intelligenza emotiva.

In conclusione, ritengo che i liberi professionisti possano trarre esperienze significative e gratificanti dal lavoro con aziende a conduzione familiare e, oltre alla crescita personale e professionale, mi sono sentita personalmente orgogliosa ed onorata di contribuire allo sviluppo delle eccellenze locali, portate avanti da famiglie forti e visionarie.
Grazie a MyFashionManager, puoi entrare in contatto con ogni tipologia di aziende del sistema moda, dalle grandi aziende alle medie/piccole imprese a conduzione familiare.
Iscriviti oggi, per iniziare a costruire il percorso del tuo futuro.
MyFashionManager: the place of skills and opportunities